La qualità dello liquido seminale umano è influenzata dallo stile di vita e da fattori ambientali-Lo studio FASt

E’ stato pubblicato questo mese l’articolo sullo studio FASt   effettuato su tre aree  italiane ad alto inquinamento ambientale 

Effetti di un intervento di cambiamento dello stile di vita sulla qualità dello sperma in giovani uomini sani che vivono in aree altamente inquinate in Italia: lo studio FASt
Luigi Montano -Elisabetta Ceretti – Francesco Donato – Paolo Bergamo -Claudia Zani -Gaia Claudia Viviana Viola -Tiziana Notari –Sebastiana Pappalardo– Danilo Zani -Stefania Ubaldi -Valentina Bollati – Claudia Consales -Giorgio Leter -Marco Trifuoggi -Angela Amoresano -Stefano Lorenzetti   per il gruppo di studio FASt

L’infertilità di coppia, l’incapacità di concepire dopo 1 anno di rapporti sessuali non protetti, colpisce il 10-15% delle coppie in età riproduttiva in tutto il mondo, con i maschi che contribuiscono al 50% dei casi complessivi . Le deficienze testicolari e post-testicolari sono le cause della disfunzione riproduttiva maschile e negli ultimi decenni è stata segnalata una drastica riduzione dei parametri dello sperma in tutto il mondo . Diversi fattori, inclusi disturbi ormonali, problemi fisici, anomalie cromosomiche e fattori ambientali e di stile di vita, sono stati trovati associati ai parametri di qualità dello sperma, in particolare il numero di spermatozoi, la concentrazione e la motilità .
Studi recenti hanno scoperto che una bassa qualità dello sperma è associata al rischio di malattie non trasmissibili, mortalità per tutte le cause e aspettativa di vita, suggerendo che potrebbe essere un indicatore generale dello stato di salute di un individuo . Inoltre, il crescente interesse per gli effetti transgenerazionali indotti dalle esposizioni ambientali e dallo stile di vita attraverso modificazioni epigenetiche sui gameti sposta l’interesse della prevenzione delle malattie croniche verso lo studio dei biomarcatori riproduttivi .
Tra i fattori dello stile di vita, le abitudini alimentari e l’attività fisica sono state ampiamente studiate. In particolare, la dieta mediterranea tradizionale, caratterizzata da un elevato apporto di verdure, legumi, frutta, noci, cereali, pesce, frutti di mare e olio extravergine di oliva, e una moderata attività fisica sono state associate a una migliore qualità dello sperma . È stato dimostrato l’effetto positivo di una dieta mediterranea, in particolare per quanto riguarda il ridotto rischio di malattie cardiovascolari, probabilmente dovuto alle sue proprietà antiossidanti e antinfiammatorie . Tuttavia, l’evidenza dei benefici della dieta mediterranea e dell’attività fisica regolare sulla qualità dello sperma è ancora incerta, poiché si basa solo su studi epidemiologici osservazionali, che sono tutti a rischio di bias .
Gli adolescenti sono una popolazione target per gli interventi sullo stile di vita, a causa della massima efficacia delle attività di prevenzione dell’infertilità maschile e delle malattie croniche a questa età, a causa dell’elevata plasticità cellula-tessuto-organo, e dell’opportunità di acquisire abitudini di vita positive da mantenere in età adulta . Per quanto ne sappiamo, finora non sono stati condotti studi randomizzati controllati (RCT) sugli effetti delle abitudini alimentari sulla qualità dello sperma in giovani uomini sani.
L’obiettivo primario dello studio “Fertilità, Ambiente, alimentazione, STile di vita” (FASt) è valutare gli effetti di un intervento di cambiamento dello stile di vita, basato su una migliore aderenza al modello di dieta mediterranea e regolare attività fisica moderata, sulla qualità dello sperma giovani uomini sani che vivono in aree altamente inquinate d’Italia attraverso un RCT.

Le tre aree italiane da cui sono stati reclutati i partecipanti allo studio.

In conclusione, questo studio ha mostrato effetti positivi di un intervento sullo stile di vita moderato a breve termine, basato sull’applicazione dei principi della dieta mediterranea e di un’attività fisica regolare, sulla qualità dello sperma in giovani uomini sani. Sebbene non siano disponibili risultati a lungo termine, questi risultati suggeriscono che gli interventi sullo stile di vita possono essere applicati con successo in giovani uomini sani per proteggere, e infine migliorare, la qualità del loro seme.

Sintesi da  Articolo originale in inglese   https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S2405456921000419