Problematiche biomediche e psicologiche della genitorialità- Progetto integrato

Aspetti biomedici e psicologici di intervento integrato nella Riproduzione
La salute fisica e mentale delle donne durante la gravidanza può avere un impatto sullo sviluppo e salute del feto e del futuro bambino. E’ quindi importante, se ci si accorge di avere dei bisogni, chiedere aiuto ai professionisti del settore per prevenire e intervenire in modo mirato.


Gli effetti dello stile di vita e dello stato mentale di una donna prima e durante la gravidanza sono importanti per un buon sviluppo fetale e post natale. Molti dei comportamenti legati alla salute sono associati allo stato di salute mentale materna e a fattori psicosociali come lo stress e il sostegno sociale e familiare.
Alterazioni neuroendocrine in gravidanza, fattori neurali ed endocrini giocano un ruolo centrale nella gravidanza umana, . interagiscono per iniziare, mantenere e infine interrompere la gravidanza. Le alterazioni adattative che si verificano in gravidanza dovrebbero creare un ambiente favorevole per il feto in crescita e comprendono la produzione di grandi dimensioni quantità di ormoni, neuropeptidi e fattori di crescita nell’unità fetale-placentare-deciduale all’interno del utero gravido, quando questo meccanismo biofisico-psicologico si altera può coinvolgere la salute fetale e del futuro individuo.
I risultati possono essere mediati sia da uno che da entrambi questi fattori tramite la deregolazione del sistema Psiconeurendocrinoimmunitario (PNEI ) che si correla allo stress umano e al sistema nervoso autonomo può contribuire a esiti avversi della gravidanza.
Livelli aumentati di stress ipotalamico, ipofisario e placentare possono influire sugli ormoni alterando le funzioni, con una conseguente maggiore suscettibilità fetale. È noto che comportamenti o stili di vita relativi alla salute materna durante la gravidanza, come dieta, attività fisica, fumo e alcol e abuso di droghe, hanno un impatto sullo sviluppo fetale e gli esiti della nascita dei neonati, compreso l’aumento rischio di restrizione della crescita fetale, parto pretermine, aborto spontaneo, deficit cognitivo e motorio del sistema nervoso centrale. le conseguenze di questi comportamenti e stili di vita hanno il potenziale di estendersi oltre il feto e il neonato, creando una programmazione fetale e un rischio di predisposizione a malattie in età adulta(ipotesi di Barker).
Livelli più elevati di autostima e un atteggiamento positivo nei confronti della gravidanza sono associati a più comportamenti salutari, mentre livelli più elevati di ostilità e scarse capacità difensive sono associati a comportamenti più dannosi tra le donne in gravidanza.
La salute fisica e mentale delle donne durante la gravidanza può avere un impatto sullo sviluppo e salute del feto e del futuro bambino
E’ quindi importante se ci si accorge di avere dei disagi chiedere aiuto ai professionisti del settore per prevenire e intervenire in modo mirato.

Gli incontri ,anche di gruppo, hanno la finalità di sviluppare consapevolezza e nuove competenze, confrontarsi con altre coppie, trovare risposte ai propri problemi, attivare risorse a sostegno della genitorialità.

Servizi offerti

Consulenza biomedica, indagini e analisi

Counseling psicologico, individuale, di coppia , di gruppo

Sportello ascolto Donna , ascolto Uomo

Home visiting

IL PERCORSO GENITORIALE

DALLA SCELTA DI AVERE UN FIGLIO AL CONCEPIMENTO ALLA NASCITA E ALL’ESSERE GENITORE TRA BIOLOGIA E PSICOLOGIA

                                                           Aspetti Biologici                                                            Aspetti psicologici

PERIODO PRECONCEZIONALE   

DALLA PARTE DI LEI

DALLA PARTE DI LUI

L’IDEA DEL FIGLIO

LA RICERCA

SE IL FIGLIO NON ARRIVA FACILMENTE

LA SCELTA  : ADOZIONE  O PMA

IL CONCEPIMENTO

L’ATTESA, LE PAURE , IL FIGLIO IMMAGINATO

LA GRAVIDANZA  

LE VISITE-  LE ANALISI – L’ALIMENTAZIONE

L’ABORTO

LE  INDAGINI PRENATALI

SE C’E’ UN PROBLEMA

9 MESI PER CREARE UN RAPPORTO

EFFETTI TRANSGENERAZIONALI

IMPORTANZA DELLA CONSAPEVOLEZZA DEI PRIMI 1000 GIORNI

IL PARTO

LA NASCITA

IL BIMBO A CASA

NON ESSERE PIU’ IN DUE

LE CURE PARENTALI

IL POST PARTUM

LA CONSAPEVOLEZZA DI ESSERE GENITORE

RAPPORTO  MADRE FIGLIO- PADRE FIGLIO- MADRE PADRE

LA FAMIGLIA E LO SVILUPPO BIOLOGICO ED EMOTIVO DEL FUTURO INDIVIDUO